Spuntini e Dieta: ecco gli spuntini ideali!

detail-img

Spuntini e Dieta: ecco gli spuntini ideali!

  • 30 giugno 2017

In linea generale, l’alimentazione giornaliera viene suddivisa in cinque pasti: tre principali e due spuntini, di cui il primo al mattino e il secondo a metà pomeriggio.
Il ruolo dello spuntino è principalmente quello di spezzare la fame: infatti, si inserisce a metà tra la colazione ed il pranzo e tra quest’ultimo e la cena con lo scopo di non giungere troppo affamati a tavola.
Questo piccolo snack, è importante dal punto di vista nutrizionale: essendo un vero e proprio “mini-pasto”, deve essere completo per quanto riguarda tutti i nutrienti. Deve perciò contenere carboidrati, lipidi e proteine.
E’ dimostrato come la scelta dello snack sia fondamentale per la qualità di dieta: chi sceglie dolci, dessert e bevande zuccherate come spuntino, ha una più elevata incidenza di sovrappeso e obesità, al contrario di chi mangia più frutta e verdura cruda. Purtroppo nella realtà scolastica italiana vi è un forte gap: ai distributori automaticisi trovano più volentieri merendine ricche di grassi, ricche di conservanti e coloranti, per non parlare della quantità di sale…ecco, il sale appunto.
Che cosa mangiare come spuntini, allora?
Prima di tutto della frutta di stagione di provenienza italiana
La frutta può essere anche consumata come spremuta (di arancia ad esempio), frullato (con un po’ di latte) oppure i centrifugati o ancora meglio gli estratti.
Un’altra merenda a base di frutta può essere lo yogurt: prendetelo bianco e aggiungete da voi la frutta di stagione. Un’altra alternativa può essere un bicchiere semplice di latte con aggiunta di frutta.
Anche la verdura cruda va benissimo!
Per i più golosi, come spuntino, ci si può concedere qualche quadretto di cioccolato fondente, magari abbinato ad un frutto.
Per chi invece è uno sportivo, lo spuntino pre-allenamento è fondamentale: alcune ore prima dell’attività fisica, oltre che ad una adeguata idratazione, si dovrebbero apportare sia carboidrati che proteine.
Tali nutrienti si trovano semplicemente in una porzione di pane con dell’affettato, breasola o del prosciutto crudo generalmente, oppure nel formaggio facilmente spalmabile, come può essere la ricotta.
La bevanda più consigliata resta senza dubbio l’acqua naturale ma se volete un po’ di gusto in più, gli infusi vanno bene.
Fonte: Nutrime

Tags